Capelli sottili, trattati e deboli, la parola a Diego Mognon



Ciao! Sono Diego Mognon, fondatore del Salone Mognon Parrucchieri a Sandrigo.


Come ti ho accennato nell’articolo precedente incentrato nel trovare una soluzione per i capelli invecchiati ed ossidati, anche in queste righe desidero dare importanza alle soluzioni per i tuoi capelli.

Oggi ti parlo delle esigenze dei capelli sottili, trattati e privi di corposità.


I capelli sono un elemento molto importante dell’aspetto di una donna, ma anche una potente arma di seduzione.


Molto spesso però, come già detto in precedenza, i capelli sono soggetti a stress di varia natura che possono progredire in un graduale deterioramento della struttura. Vengono meno le sostanze importanti quali l’acqua, i lipidi, la cheratina, gli zuccheri, gli amminoacidi, i minerali. La conseguenza diretta si concretizza in capelli opachi, fragili, disidratati e poco elastici, colore che scarica rapidamente, difficoltà ad eseguire e mantenere la piega.


Ti ricordo che la nostra mission è rivolta a Creare e Valorizzare Assieme a Te il Tuo Stile. Per essere forti e coerenti con questa importante scelta, abbiamo bisogno di una materia capelli in ottimo stato di forma e salute. Ecco perché abbiamo scelto di utilizzare nel nostro studio prodotti che sposano la filosofia del biologico, del bio dinamico e della coltivazione etica.


Non vogliamo essere la soluzione, bensì una soluzione.

Vogliamo poter esserti utile a comprendere cosa possiamo fare per te e cosa tu puoi fare per te.


Il focus di oggi è centrato nel comprendere le esigenze dei capelli sottili, trattati e deboli.

Il primo aspetto su cui riflettere è legato al fatto che i capelli in questione hanno poca struttura e poca sostanza. Risultano spesso deboli, privi di volume, opachi e talvolta elettrici.

Certo è che un capello sottile non potrà mai diventare grosso. Ma potrà esprimere il suo massimo potenziale attraverso un adeguato nutrimento.

Come si nutrono i capelli sottili? Quali sono gli ingredienti “amici”?

La struttura che compone il capello è costituita in gran parte da amminoacidi e cheratina. E’ perciò importante apportare costantemente tali sostanze in modo sistematico per ottenere maggior corposità e permettere al capello in questione di esprimersi con il massimo suo potenziale.

Ecco perché è nata REBUILDING, la metodica per ricostruire il capello danneggiato che ha smarrito le sue componenti costitutive.

REBUILDING è un sistema che agisce su tutte le esigenze del capello danneggiato offrendo ben otto benefici: lucentezza, elasticità, idratazione, remineralizzazione, corpo e struttura, riparazione della cuticola, forza ed energia, resistenza alla rottura.

REBUILDING è un sistema di riparazione innovativo, ricco di attivi importanti per la salute dei capelli. Si trovano infatti 18 amminoacidi di cheratina, complesso Hyalomineral, complesso Ceramides F, complessi di proteine, sostanze zuccherine dalla canna da zucchero, blend di oli amazonici, estratto di Iris biodinamico, Olio essenziale di Lavanda biodinamico, estratto di basilico biologico e olio essenziale di basilico, estratti di tesk e mahogany etici. Una ricetta speciale per ridare ai tuoi capelli energia e lucentezza.


Come funziona REBUILDING? Innanzitutto ti confesso che è una vera coccola. E’ un rituale molto rilassante e piacevole.

Si esegue in quattro fasi distinte.

Nella prima fase viene eseguita un’attenta diagnosi delle reali esigenze del tuo capello, anche con l’ausilio della tricocamera se necessario.

Nella seconda fase avviene un primo rituale importante. E’ proprio qui che la personalizzazione incontra il suo apice. Dopo la precisa analisi al punto 1, ora con le materie prime alla mano formuliamo davanti ai tuoi occhi la base da applicare a capelli asciutti. Una miscela creata con il siero a base proteica (che apporta amminoacidi e ripara le catene cheratiniche interne) al quale vengono addizionate i minerali (rafforzano la struttura) con l’acido ialuronico (cattura e conserva l’acqua) e/o le ceramidi (apportano lipidi e proteggono la struttura).

Nella terza fase entra in gioco uno strumento di supporto fondamentale per la REBUILDING. La piastra INFRARED HAIR REMEDY, una piastra ad infrarossi ed ultrasuoni, che aiuta a rendere più piccole le molecole degli attivi in modo da favorire una maggiore penetrazione. Inoltre sigilla le squame, addensa gli strati cuticolari, evita le doppie punte e mantiene il capello più elastico.

La quarta fase è definita la fase di sigillatura, fase nella quale tutti gli attivi inseriti in precedenza vengono appunto “sigillati” all’interno della struttura. Questa fase è costituita da un bagno capillare ed una maschera proteica con Iris e Basilico, in grado di ultimare il trattamento donando un effetto seta e una splendida lucentezza.


Una seduta è sufficiente a capire il potenziale di questo innovativo metodo di ricostruzione.


Dopo questa doverosa precisazione, non mi resta che ringraziarti per essere arrivata al termine di questo articolo. Spero vivamente che ti possa essere stato utile a trovare qualche risposta ai tuoi dubbi. Se leggere queste righe ti ha stimolato nuove domande o pensi invece che questo trattamento possa esserti utile ma non ne sei sicura, CONTATTACI !!!

Siamo a tua completa disposizione per una consulenza gratuita capace di colmare ogni tuo dubbio.

Ti aspettiamo!!! Per ridare ai tuoi capelli l’energia capace di esprimere la tua meravigliosa femminilità.


Diego Mognon

Post in evidenza
Post recenti